NIDO BILINGUE

Attività e laboratori

02

 

Il gioco è la principale attività del bambino e riveste un ruolo formativo determinante per lo sviluppo della personalità.
Nasce da un bisogno interiore che lo spinge a muoversi, ad agire, ad operare sulle cose che lo circondano ed ad inventare le cose che vorrebbe possedere.

Il gioco è considerato come il modo più naturale di costruire i propri modelli di conoscenza e comportamento; quindi tutte le attività del Nido sono espresse in forma ludica.
Le attività che vengono proposte ai bambini sono finalizzate a stimolare nuove capacità e permettono di attivare diversi laboratori.

Le attività si svolgono tutti i giorni e sono pensate in relazione ai differenti gruppi, in modo che i più grandi non si annoino e più piccoli non sentano la frustrazione che deriva dalla difficoltà nel portare a termine quello che si è iniziato, i laboratori hanno cadenza mensile: un laboratorio al mese con ogni gruppo di bambini.

Tutti i giorni a turno, proponiamo queste e tante altre attività:

Per i lattanti/piccoli:

CESTINO DEI TESORI DI ELINOR GOLDSCHMIEDT, un cesto di vimini in cui si trovano materiali diversi che stimolano tutti e cinque i sensi e che i piccoli possono sperimentare con la massima libertà (per i piccolissimi e i piccoli che ancora non camminano).

GIOCHI COGNITIVI

LA CASSETTIERA, un gioco di riconoscimento che sviluppa la memoria e diverte i più piccoli

LE SCATOLE DELLE SENSAZIONI, tre grandi scatole riempite con diversi materiali, dentro cui i bambini possono immergersi e condividere con i compagni le esperienze sensoriali

Per i mezzani e i grandi:

GIOCHI ESPRESSIVO/ARTISTICI (diverse tecniche di pittura: a dita e con le parti del corpo, con i rulli, con i pennelli e con altri strumenti che troviamo facilmente intorno a noi…; collage con diversi materiali: carta, stoffe, tappi di plastica, legumi,…)

GIOCO EURISTICO, che prevede delle sacche in cui sono inseriti materiali diversi tramite cui i bambini possono inventare storie e relazionarsi con i compagni

GIOCO FINZIONE, SIMBOLICO E DI RUOLO…facciamo finta che siamo come mamma e papà…ci vestiamo come loro, cuciniamo, portiamo a passeggio le bambole, le cambiamo, facciamo loro il bagnato…

Per tutti (con modalità diverse a seconda dell’età):

GIOCHI DI MANIPOLAZIONE (didò, farine di diverso tipo, panna montata…)

GIOCHI MOTORI E PSICOMOTRICITA’

Questi, invece, sono i nostri laboratori:

LABORATORIO DI MANIPOLAZIONE:

i bambini hanno la possibilità di scoprire e sperimentare attraverso i loro sensi, usando materiali diversi (didò, pasta di sale, farina bianca o gialla, sale fine o grosso, pasta di vari formati, riso, stoffe di varia consistenza, carta, collage, travasi, giochi con costruzioni di legno, ecc…). Obiettivi: impastare e manipolare (aiutano a scaricare tensioni e aggressività, forniscono elementi di confronto e di comunicazione) migliorano la coordinazione oculo-manuale, lo sviluppo della motricità fine e le capacità sensoriali, stimolano la creatività e incentivano l’autonomia.

LABORATORIO GRAFICO E PITTORICO:

vengono offerti ai piccoli colori a dita, pastelli a cera, spugne e rulli imbevuti di colore, pennarelli, brillantini, gessetti, per il disegno libero o guidato. Obiettivi: sviluppare la propria autonomia attraverso la libera scelta tra i diversi strumenti e materiali, riconoscere e denominare i colori, stimolare la creatività e la fantasia.

LABORATORIO DELLA CREAZIONE DEI COLORI:

creiamo i colori con cui dipingeremo originali quadri con yogurt e ingredienti naturali (passata di pomodoro per il rosso, zafferano per il giallo, basilico/prezzemolo/erba cipollina per il verde, caffè/cacao per il marrone, mirtilli per il viola). Obiettivi: scoprire che unendo due cose diverse se ne può creare una terza ancora diversa, riconoscere che da un colore se ne può creare un altro, stimolare il sensi del gusto, dell’olfatto e del tatto, stimolare la creatività.

LABORATORIO DI CUCINA:

diventiamo “minichef” e, partendo da ingredienti semplici, proviamo a creare dei piatti che poi mangeremo tutti insieme. Obiettivi: impariamo a conoscere i cibi che mangiamo tutti i giorni, a manipolarli e a creare qualche cosa che condivideremo con i compagni; perché educazione vuol dire anche condivisione.

LABORATORIO DI FIABE E RACCONTI:

lettura e narrazione di fiabe e storie in cui è previsto un ruolo attivo per il bambino che da semplice ascoltatore diventa narratore….perchè educare è narrare e narrare è educare…ognuno ha una storia educativa da narrare e una storia narrativa che ha saputo educarlo. Obiettivi: arricchire il vocabolario, stimolare la creatività e la fantasia dei bambini; inoltre, il contenuto delle storie consente al bambino di identificarsi con i personaggi, di provare emozioni e dare a queste un nome.

LABORATORIO DELLE PAURE:

conosciamo le paure attraverso i racconti; i bambini sono guidati dall’educatrice alla scoperta delle paure (del buio, del lupo…) e insieme a loro costruiscono uno scenario con cui dimostrano che le paure si possono sconfiggere e si può essere sereni. Obiettivi: aiutare i bambini nella rielaborazione di alcuni dei loro vissuti, stimolarli all’ascolto e alla creatività.

LABORATORIO LINGUISTICO:

presentazione e descrizione degli oggetti, lettura di semplici immagini, racconti di piccole storie e libri cartonati, scoprire i nomi e i versi degli animali, canzoni e filastrocche. Obiettivi: arricchire il vocabolario, imparare a rispettare il proprio turno e i tempi di silenzio e ascolto, aumentare la capacità di attenzione e memorizzazione.

LABORATORIO DI MUSICA:

nel bambino c’è un’innata capacità di comunicare per mezzo del suono, per lui tutto è strumento, batte le mani, i piedi, scuote gli oggetti alla ricerca dei suoni, dai quali trae soddisfazione. L’educazione musicale sarà supportata e sviluppata attraverso attività di ascolto che prevedono la scoperta, la conoscenza e il riconoscimento dei suoni che ci circondano da quelli esterni fino ad arrivare a quelli del corpo. Attraverso l’ascolto si otterrà una maggiore capacità di concentrazione e attenzione. Le attività che verranno proposte saranno canti, filastrocche, giochi di voce ritmici (bum-bum, ta-ta) creare effetti onomatopeici (aereo che vola, automobile). Obiettivi: educare all’orecchio, alla voce, al senso ritmico, memorizzare canti adatti alla loro età.

LABORATORIO DEL RICICLO:

si raccolgono oggetti che usiamo tutti i giorni e che, apparentemente, sono non più utilizzabili (bottigliette di plastica, tappi di grosse dimensioni, flaconi di detersivo ben lavati, cartoni del latte…) e da essi si creano nuovi oggetti. Obiettivi: stimolare la creatività e la fantasia dei bambini; far comprendere loro che alcune cose che apparentemente non ci servono più possono, in realtà, tornare ad essere utili.

LABORATORIO -COSTRUIAMO IL NOSTRO ORTO- :

a maggio/giugno, quando il tempo ormai lo permette, usciamo in giardino e ogni bambino pianta un seme in un vasetto che, nei giorni successivi, cura e innaffia finché non nasce una piantina che, una volta cresciuta porterà a casa e continuerà a curare insieme a mamma e papà. Obiettivi: far scoprire ai bambini la natura e i suoi cicli; stimolare la manualità e renderli responsabili, giorno dopo giorno, della crescita di una piantina.

LABORATORIO DELLA CARTA DI IDENTITA’:

è rivolto ai bambini che vanno alla scuola materna, per facilitarne il passaggio, e che ormai sono diventati grandi…prevede una serie di incontri in cui si rivive la storia dei piccoli dal momento in cui erano nella pancia della loro mamma fino agli ultimi giorni di asilo nido, prima di entrare alla scuola materna; si conclude con la creazione di un libretto, “Storia di…che diventa grande”, che resterà alla famiglia come ricordo del percorso che si è fatto insieme. Obiettivi: far provare ai bambini emozioni profonde e intense che scaturiscono dalla narrazione della loro storia e prepararli al “salto” nel mondo dei bimbi grandi e a quello che faranno alla scuola materna…Si lega al progetto di raccordo/nido materna che l’asilo nido La Tana dei Cuccioli di Meda propone alle famiglie e alle scuole per l’infanzia presenti sul territorio.