NIDO BILINGUE

Gruppi “misti” al nido

Da qualche anno, al nido La tana dei cuccioli di Meda si lavora con gruppi di bambini eterogenei per età (comprendono bambini dai 12 ai 36 mesi).

La gestione di gruppi di bambini è una tra le competenze educative più complesse che, in genere, matura con l’esperienza sul campo e, soprattutto, con una formazione specifica sulla relazione tra pari.

Da parte dei genitori, di solito, la scelta del nido nasce anche per volontà di far socializzare i propri figli, intendendo per socializzazione sia lo stare insieme ad altri con interessi, emozioni e curiosità simili, sia l’acquisizione di regole sociali di convivenza.

Da parte degli educatori professionali la gestione di gruppi presuppone, oltre alla conoscenza dello sviluppo delle competenze relazionali nei primi tre anni di vita, la progettazione di luoghi che siano adatti alla vita di gruppi, in termini di spazi, tempi e attività.

L’esperienza di questi anni, ci porta a dire che lavorare con il gruppo misto favorisce la creazione di relazioni, sia tra coetanei sia tra bambini di età diverse: il più piccolo imita il più grande (ma anche il contrario), il più grande si prende cura del più piccolo. Inoltre, è frequente che il piccolo imiti il gioco e l’azione del grande, provando, sbagliando e riprovando e queste esperienze lo condurranno più agevolmente all’autonomia.

Il più piccolo è affascinato dai bambini più grandi mostrando nei loro confronti un grande interesse che si esprime attraverso sorrisi, sguardi intensi e desiderio di entrare nei loro giochi. Anche i grandi però cercano i più piccoli: hanno infatti la possibilità di “regredire”, per consolidare le loro conquiste e il piacere di un’autonomia già raggiunta, sviluppando verso di loro forme di responsabilizzazione e di cura.

Se volete approfondire, leggete questo articolo che abbiamo scritto:

gruppi-eterogenei-al-nido